Polo Scolastico Sant'Anna

Location: Bevagna, Italia

Anno: 2020

Stato: Concorso

Cliente: Comune di Bevagna, PG

Per la progettazione del Nuovo Polo Scolastico “S. Anna” si è deciso di pensare un edificio che non risponda semplicemente alle esigenze tecnico-funzionali, ma di proporre un modello di scuola in cui anche l’architettura sia un elemento pedagogico parte del processo educativo. La nuova scuola è stata infatti  progettata nel rispetto delle peculiarità dei processi di  apprendimento con l’obiettivo di restituire un organismo architettonico unitario in grado di integrarsi con l’ambiente circostante.

Il progetto parte da una rilettura delle caratteristiche morfologiche di Bevagna, riproponendo in chiave contemporanea il modello del chiostro, tipologia presente nel tessuto della città, e ampiamente diffuso in molti borghi del centro Italia. Il chiostro è il luogo dove per lungo tempo i monaci hanno custodito la cultura: il tipico spazio aperto attorno a cui si articolano le funzioni, diventa il perno centrale dove tutto ruota intorno e tutto è trasparente e visibile.

 

Vengono proposte due versioni del chiostro: l’edificio principale, in cui sono collocate la scuola primaria e secondaria, e uno più piccolo, dedicato alla scuola materna. L’edificio della palestra completa il disegno della piazza, luogo pubblico di incontro e socializzazione, che si apre verso la città in modo che questo luogo diventi spazio di scambio e connessione con il quartiere. La disposizione dei tre edifici disegna il vuoto della piazza, che dalla nuova strada di accesso si estende fino ad entrare nella corte della scuola. La piazza è un elemento fondamentale del progetto, su cui si affacciano le diverse funzioni, diventando il luogo in cui i bambini di diversa età si incontrano prima e dopo la scuola e durante le ore di ricreazione, un luogo in cui i genitori e i nonni possono chiacchierare nell’attesa dei propri figli ma anche un luogo per eventi sociali e culturali aperti all’intera comunità di Bevagna.